Da vedere in Veneto

treviso-marathon - B&B Centro della Famiglia Treviso
Treviso Marathon
ottobre 10, 2016
ville-venete - B&B Centro della Famiglia Treviso
Ville Venete Palladiane
gennaio 18, 2017
lago-garda - B&B Centro della Famiglia Treviso

Venezia e le isole

Piazza San Marco è il cuore della città, dominata dalla Basilica di San Marco, impreziosita da marmi orientali e da cinque cupole bizantine e, affianco, il Palazzo Ducale, residenza del Doge che si affaccia sul Bacino di San Marco e sulla Punta della Dogana.Poco lontano, l'elegante Ponte dei Sospiri. L'asse viario della città è il Canal Grande, su cui si specchiano la chiesa barocca di Santa Maria della Salute e sontuosi palazzi. Dal famosoPonte di Rialto, vicino agli antichi mercati, fulcro commerciale della città, si gode di una vista impareggiabile su Canal Grande e sulla città. I tesori pittorici dell'arte veneziana dal Trecento al Settecento sono custoditi nelle sale delle Gallerie dell'Accademia e nella Scuola di San Rocco, che conserva lo straordinario ciclo di tele di Tintoretto. I capolavori dell'arte moderna e contemporanea sono invece ospitati al Museo di Ca' Pesaro e alla Biennale d'Arte, oltre che nelle numerose gallerie. Imperdibili in Laguna, sono Torcello con la sua Cattedrale paleocristiana dagli splendidi mosaici, Murano, isola legata alla tradizione vetraria artistica, Burano con le coloratissime case dei pescatori e gli splendidi merletti ricamati sapientemente a mano.

Padova

Padova è città ricca di arte e di storia. Da visitare sono il restauratoPalazzo della Ragionee laLoggia dei Carraresi, testimonianze dell'antico splendore della Signoria dei Carraresi, laCappella degli Scrovegni, che ospita un importantissimo ciclo di affreschi di Giotto. Meritano una visita anche laBasilica di S. Antonio, con le reliquie del Santo, S. Giustinae il Duomo con il suo mirabileBattistero. Padova è una città piena di vita soprattutto nelle centralissime.Piazza delle Erbe,Piazza della Frutta ePrato della Valle,la più grande piazza ellittica d’Europa. Padova è anche centro di cultura, con l’antica sede universitaria, nelPalazzo del Bo, ove insegnòGalileo Galilei, con ilTeatro Anatomicoe con il primoOrto Botanico universitario d'Europa, oggi patrimonio Unesco. Da non perdere lo storico Caffè Pedrocchi, i portici, le mura e le porte rinascimentali, il ghetto ebraico.

Verona

A Piazza Bra si erge maestosa l'Arena, l'anfiteatro romano che ospita da la prestigiosa stagione lirica estiva. Poco distante, si trova la Casa di Giulietta, con il famoso balcone, protagonista della tragedia di Shakespeare. La caratteristica Piazza delle Erbeaccoglie il mercato cittadino. Per ammirare le testimonianze del passato legato alla Signoria Scaligera, basta andare in Piazza dei Signori e ammirare il Palazzo di Cangrande e la Loggia di Fra Giocondo, ilPalazzo di Cansignorioe il Palazzo della Ragione. Meritano una sosta il Duomo, al cui interno è conservata la famosa pala del Tiziano, e poco lontano la Basilica di Santa Anastasia e il Teatro Romano. Per completare, da visitare anche laBasilica di San Zeno, affascinante esempio di architettura romanica, e Castelvecchio, l'antico maniero fatto erigere nel XIV secolo da Cangrande II della Scala. fonte: http://www.guidetreviso.it/it/spunti-di-visita/verona-pkv1/

Vicenza

Il maestro Andrea Palladio ha lasciato a Vicenza, e non solo, alcune tra le sue opere più maestose. Tra queste, in Piazza dei Signori, si trovano la Basilica Palladiana e la splendida Loggia del Capitanio. Altre opere di Palladio caratterizzano la città: Palazzo Chiericati, oggi sede del Museo Civico e della Pinacoteca, Palazzo Barbaran da Porto, sede del Museo Palladiano, Palazzo Valmarana e molti altri palazzi in stile veneziano. Di particolare pregio è l'opera architettonica del Teatro Olimpico. Da visitare sono anche la chiesa di Santa Corona e il Duomo, che custodiscono preziose opere d’arte. Sul colle che domina la città si erge la Basilica di Monte Berico, luogo di spiritualità, che accoglie al suo interno preziose opere, tra cui una tela di Paolo Veronese.

Lago di Garda

Il lago di Garda è il maggiore dei laghi italiani e su di esso si affacciano ben tre regioni: Veneto, Trentino Alto Adige e Lombardia. Grazie alla ricchezza di storia, arte e cultura e alla posizione strategica che ne hanno fatto un crocevia di tradizioni, è uno dei luoghi più suggestivi d’Italia. Il Lago di Garda infatti non è solo spiagge, acque termali, sole e passeggiate sul lungolago, il Garda è ricco di storia e di angoli caratteristici, spesso poco distati l'uno dall'altro e raggiungibili in tempi brevi. Tali caratteristiche offrono ai visitatori innumerevoli occasioni culturali, tra le quali la visita dei musei della zona e delle città d’arte come Verona e Mantova apprezzate in tutto il mondo, e incontri di interesse enogastronomico, naturalistico e paesaggistico come la Valpolicella, la Valtenesi e Il Monte Baldo. Da visitare vi sono località più turistiche che offrono ogni tipo di svago (Desenzano e Peschiera del Garda), così come pittoreschi paesi che si affacciano sul lago offrendo angoli di pace e natura, come Limone, Lazise e Malcesine oppure decidere di visitare posti ricchi di storia e cultura, con Castelli e Ville, Musei e Chiese come Salò, Sirmione, Garda, Bardolino e Torri del Benaco. www.lagodigarda.it

Parco del Delta del Po’

Il Delta del Po è una terra stupenda ancora in buona parte sconosciuta, da percorrere lentamente, scoprendo la biodiversità e il susseguirsi dei paesaggi. l'accoglienza semplice dei casoni, la particolarità dei ponti di barche, l’ambiente dei canneti, gli orizzonti, le attività nelle valli, nelle lagune e negli orti, fino al fascino della foce e dei lembi di sabbia finissima in continuità con il mare. Il Delta del Po’ è caratterizzato dalla maestosa presenza del fiume Po, il più lungo d'Italia. Con i suoi 650 chilometri attraversa la pianura Padana fino all'Adriatico, dove sfocia a delta, dando vita ad una delle più vaste zone umide europee e del Mediterraneo. Proteso nel mare come un triangolo il Delta del Po è la porzione di territorio più giovane d'Italia. Infatti, quella caratteristica sporgenza della parte alta dello Stivale italiano ha iniziato a formarsi poco meno di 400 anni fa ed è in continua evoluzione. L'estensione delle aree protette del Parco è di 120 chilometri quadrati. Sono 9 i comuni interessati, tutti in provincia di Rovigo: Adria, Ariano nel Polesine, Corbola, Loreo, Papozze, Porto Tolle, Porto Viro, Rosolina, Taglio di Po. www.parcodeltapo.org

Le Dolomiti e Cortina d’Ampezzo

Le Dolomiti Ampezzane sono una zona straordinaria, che si caratterizza per le vette isolate che si stagliano all’orizzonte. E’ un paesaggio unico, conosciuto in tutto il mondo, che ha incantato l’animo di molte persone per la maestosità e bellezza delle montagne. Le Dolomiti Ampezzane sono la naturale cornice del parco naturale delle Dolomiti d’Ampezzo , comprende le catene montuose della Tofana, Fanes, Col Bechei, Croda Rossa d'Ampezzo e Cristallo. Il parco fu istituito nel 1990 ed è gestito dalla Comunanza delle Regole d’Ampezzo. Nelle Dolomiti Ampezzane potrete visitare Cortina d’Ampezzo, una delle località sciistiche più rinomate delle Alpi e frequentata da sportivi, per gli sport invernali e non solo, e dal numerose persone del mondo dello spettacolo. Le Dolomiti Ampezzane vantano quattro comprensori sciistici, che comprendono ulteriori ski aree. Una vasta scelta che comprende centinaia di km di piste ben innevate, immerse tra le cime più suggestive delle Dolomiti. Durante l’estate nelle Dolomiti Ampezzane potrete praticare numerose attività all’aria aperta, come escursioni e gite in mountain bike o a cavallo. La sera vi attendono invece eventi culturali e spettacoli. Sotto le Cinque Torri, da non perdere è il museo all’aperto dedicato alla 1° Prima guerra mondiale ed il Parco naturale delle Dolomiti d’Ampezzo, dove si può ammirare la natura allo stato puro, attraverso otto vie ferrate e sei sentieri attrezzati. Un’ottima accoglienza è offerta dagli undici rifugi alpini situati nel parco o nelle immediate vicinanze.
fonte: http://www.dolomititour.com/dolomiti-ampezzane/index.html